Tel: 0924 541216 - Cell: 338 9222874

Presepe Vivente di Balata di Baida a Castellammare

Presepe Vivente di Balata di Baida a Castellammare

XVIII Edizione. Appuntamento con la tradizione del Presepe Vivente di Balata di Baida a Castellammare del Golfo (Trapani). Il "Presepe Vivente" è un momento di vita comune che, da poco più di venti anni anima e unisce la piccola comunità diBalata di Baida (frazione di Castellammare del Golfo nell'agro ericino) in occasione delle festività natalizie. Il "Presepe Vivente di Balata di Baida", più volte riroposto nel corso degli anni, pur mantenendo l'aspetto meramente folcloristico e il suo valore di testimonianza di fede cristiana intende essere un'occasione per vivere l'avvenimento del Natale con semplicità e genuinità miste a fraternità e ad apertura verso coloro che vengono da "fuori".

E' ambientato in una cornice paesaggistica molto suggestiva, un piccolo borgo nel borgo, prima luogo di transito fra il Castello di Baida e la strada provinciale per Trapani, poche ed umili case di contadini tra fichidindia, sommacchi, olivi e piante endemiche, popolate da una comunità ancorata ai valori della famiglia, del lavoro dell'amicizia e della solidarietà, ancora oggi profondamente radicate nella coscienza degli abitanti. Il Presepe con i suoi quadri rievocativi di arti e mestieri intende richiamare alla memoria oltre alla centralità del mistero dell'incarnazione, le stesse origini della civiltà contadina, alla quale sono orgogliosamente legati gli abitanti della piccola frazione.

Balata di Baida è la frazione più abitata di Castellammare del Golfo situata nella campagna a circa 10 Km dal capoluogo comunale. E’ un piccolo borgo a vocazione prevalentemente agricola parte dell’agro ericino, situata ai piedi del monte Sparagio lungo la strada provinciale per Trapani. Nel territorio si trovano i resti del Castello di Baida, costruito alla fine del 1200. Il castello era stato preceduto da altra struttura di difesa di cui rimangono pochi resti (il cosiddetto castello vecchio) posta sulla rupe che sovrasta il sito dell’attuale castello. Si devono a rifacimenti del 1500 la facciata del castello e gli angoli rinforzati con pietre ben squadrate delle torri angolari. La facciata è adornata dallo stemma dei Tarallo, ultimi proprietari del castello. All’interno, sul lato nord, si trovava il palazzo baronale accanto al quale sorge ancora una chiesetta dedicata ora a S.Anna e interparrocchialità della chiesa della Santa Famiglia.

Seguici su Facebook

Mappa

Contatti